Home / Gabicce Mare / Spiaggia di Gabicce

Quello che colpisce subito a Gabicce Mare è la suggestione che il monte San Bartolo regala alla spiaggia sovrastandola con la sua spalla verde.
La mia visita alle spiagge di Gabicce Mare è cominciata per comodità dal porto, che divide Gabicce da Cattolica.

La zona centrale va proprio dal porto alla spiaggia libera sotto monte e alle 10 del mattino, ora in cui ho messo piede in spiaggia, era viva e frequentata.

Gli stabilimenti balneari di questa zona, una cinquantina in tutto, sono tutti molto curati, con le file di ombrelloni ordinate e distanziate tra loro e una vasta scelta di servizi: ci sono campi sportivi, molte zone gioco per bambini, quasi ovunque il noleggio di pedalò e canoe.

Due particolarità: molti stabilimenti balneari forniscono la bici gratuitamente ai propri clienti e il braccialetto antismarrimento ai bambini.
Camminando dal porto verso sud, il lungomare all’altezza del Bagno n.26 si interrompe per proseguire a un livello superiore fino alla spiaggia libera sotto monte.

Il lungomare rialzato si presta a una passeggiata piacevole per la vista panoramica sul mare. Per scendere in spiaggia si utilizzano passaggi pedonali sotterranei che non interrompono l’orizzonte e non disturbano il panorama.
Essendo illuminato e costellato di giochi per bambini può essere anche il posto giusto per una passeggiata serale con la famiglia.

Pur non avendo visitato tutte le spiagge di Gabicce, mi permetto di segnalarvene qualcuna che mi ha colpita per i servizi o la particolarità degli allestimenti.

Servizi per tutta la famiglia

I Bagni Luna Rossa (2-3-5-10-11-12-14-16) dispongono di una grande piscina privata a pagamento con idromassaggio, aree gioco per bambini, mini club, spettacoli per bambini, campi sportivi, campo da beach volley e tennis con illuminazione notturna, diversi bar e ristoranti, area senior con dama, scacchi e carte.

Ha una caratteristica unica: la distanza tra un ombrellone e l’altro è di 20 m e garantisce una certa dose di tranquillità!
viale Vittoria 46,
Tel. 389 171671

Spiagge esclusive

I Bagni 32 potrebbero fare al caso vostro: in un’oasi di design ed eleganza trovate una zona giochi, gazebo con TV sat, internet wi-fi, docce sensoriali, biblioteca e area lettura, campi sportivi e noleggio canoe.
Ai bambini vengono forniti braccialetti antismarrimento.
lungomare Cristoforo Colombo
Tel. 0541 833366
www.bagni32.it

Per il relax

Vi consiglio la Zen Beach n.4, con la sua ambientazione etnica e gli allestimenti in stile zen: tende bianche che sventolano sulla spiaggia, statue del Buddha ad accompagnare la passeggiata verso il mare, ombrelloni in paglia, zone relax e possibilità di richiedere massaggi sulla spiaggia.
via Colombo 4
Tel. 0541 950052
www.zenbeach.it

Se volete risparmiare

Ci sono 2 spiagge libere: una accanto al porto e una all’estremo sud della costa, sotto il monte San Bartolo.

La spiaggia di Baia Vallugola

Dopo aver visitato la costa di Gabicce mare ho deciso di cambiare scenario e raggiungere Baia Vallugola. Si raggiunge salendo a Gabicce Monte e da lì scendendo lungo il versante sud del Monte San Bartolo su Strada della Vallugola.
Questa spiaggia è piccolina e mondana, un vero gioiellino! C’è la possibilità di affittare ombrelloni e lettini o solo lettini e, a ridosso della spiaggia, ci sono anche bar e ristorantini di pesce.
Accanto, una piccola darsena per le imbarcazioni da diporto e un brevissimo tratto di spiaggia libera a ciottoli.

Qui il fondale è ciottoloso, per cui l’acqua è più limpida rispetto al resto della Riviera Romagnola ma potrebbero tornarvi utili le scarpette di gomma.
Un’avvertenza: il fondale è ripido quindi se avete con voi i bambini fate attenzione.

Se siete da queste parti all’ora di pranzo, come è successo a me, potete fermarvi a prendere un’insalata o una piadina in uno dei bar sulla spiaggia oppure rilassarvi davanti a un buon pranzo di pesce. Qualche nome:

  • Ristorante dalla Pia
    cucina tradizionale a base di pesce (Tel. 0721 208388)
  • Ristorante Falco
    specialità di pesce in un ambiente decisamente romantico a ridosso della spiaggia e sormontato dal monte san Bartolo. È adatto sia di giorno sia di sera per una cena a lume di candela. (strada Vallugola, 1 Tel. 0721 208403)

Io, ad esempio, ho optato per una piadina farcita al bar visto che ero sola e con poco tempo a disposizione. Tempo che ho dedicato alla lettura della Leggenda di Valbruna.
La conoscete? Se volete saperne di più sulla Baia di Vallugola, potete consultare il sito vallugola.it

Le spiagge selvagge

Avendo a disposizione un po’ di tempo si può esplorare la spiaggia di Fiornzuola di Focara che si trova più a sud, immersa nel verde del parco San Bartolo. Si raggiunge a piedi dal grazioso borgo di Fiorenzuola di Focara in circa venti minuti percorrendo il Sentiero dell’Amore o in luglio e agosto con una navetta.

Non ci sono strutture su questa spiaggia quindi è l’ideale per chi vuole un contatto più autentico con la spiaggia e il mare. Non ci sono neanche bar, però, quindi ricordate di portarvi dietro qualcosa da bere e da mangiare!

A proposito di spiagge incontaminate, sempre dal Parco San Bartolo si possono raggiungere altre spiaggette più piccole e selvagge, da scoprire se avete un po’ di spirito di avventura.