Home / Milano Marittima / Escursioni a Milano Marittima

Immersa nel verde di una pineta secolare, Milano Marittima è il punto di partenza perfetto per chi vuole vivere la Riviera tra mare e natura. Il regno del pino marittimo e del pino domestico si estende fino alla costa, sulla spiaggia, in una fitta rete di sentieri in cui è facile incontrare tanti animali. Ma di notte Milano Marittima si trasforma, diventando il regno della movida dei Vip che qui vengono a trascorrere le serate tra il Papeete e il Pineta.

Itinerario cittadino

Il Centro di Milano Marittima gira intorno alla Rotonda Primo Maggio che taglia in due la piccola località: da una parte le vie dei locali e dello shopping dall’altra il lungomare e la spiaggia. Molto particolari le rotonde cittadine, ce ne sono diverse, che si caratterizzano per le “opere green” che le abbelliscono: aiuole fiorite, alberi e installazioni che le tematizzano e le rendono tutte diverse tra loro. 

  • Rotonda Primo Maggio
    È il cuore di Milano Marittima, da qui partono le principali arterie cittadine, comprese quelle che conducono sino alla spiaggia. Al suo centro c’è una fontana  – illumina la notte – con 5 colonne che proteggono una vasca con una fontana a sfioro. Ogni anno cambia aspetto, grazie alle opere artistiche “green” degli architetti che partecipano al concorso “Cervia Città Giardino”.
  • Le vie dello Shopping
    Se Milano è capitale della moda in Italia, Milano Marittima non è da meno. La piccola località è infatti famosa per lo shopping griffato nelle vie del centro: via Romagna, Bologna, Milano e la rinomata via Matteotti. Qui si concentrano negozi esclusivi che puntano su pezzi unici e di importanti griffe.
  • Le rotonde cittadine
    Oltre alla Rotonda Primo  Maggio, ce ne sono altre come la Rotonda Luigi Cadorna e la Rotonda Don Minzoni anch’esse caratterizzate dalla presenza di installazioni artistiche. Da questo punto di vista  tutti gli spazi verdi di Milano Marittima possono trasformarsi in una bella scoperta, per questo è consigliabile percorrerla a piedi oppure in bicicletta.
  • Il lungo canale e il Vialetto degli Artisti
    Attaccato alla Rotonda Primo Maggio c’è il Canalino che costeggia il Parco Jelena Gora e taglia in due Viale Matteotti. Nel tratto a sud comincia il Vialetto degli Artisti, una suggestiva stradina che nelle serate estive di anima si bancarelle di artisti di ogni tipo.
  • Una sosta al Parco Jelena Gora
    A nord di Viale Matteotti, invece la strada che costeggia il Canalino si infila dentro un grande parco, primo tratto del Parco Naturale di Cervia. Qui ci sono giochi e delle installazioni di legno che richiamano ai temi delle favole. Un piccolo angolo di paradiso con vista sui vecchi trabocchi dei pescatori della zona. 
  • Una passeggiata sul moderno lungomare pedonalizzato
    Il tratto di spiaggia che si apre a sud del Canalino è costeggiato da un lungomare pedonale con pista ciclabile e diversi punti verdi, a pochi passi dalla spiaggia.

Entroterra e natura

  1. Pineta e Parco del Delta del Po
    Partendo da Milano Marittima si può esplorare la pineta verso Cervia, a sud, nel grande Parco delle Terme (il sentiero la taglia a metà) sia a piedi sia in bici, fermandosi nelle numerose aree di sosta e pic nic, oppure verso nord, attorno a Lido di Savio e Lido di Classe. Da qui si entra nella punta meridionale del Parco del Delta del Po. Alcune zone sono protette e interdette perché dimora di animali che non devono essere disturbati.
  2. Una giornata a Comacchio, la piccola Venezia
    Proseguendo verso nord del Parco del Delta del Po, ci si può addentrare lungo percorso cicloturistico panoramico che si spinge fino a Comacchio, zona di bacini vallivi, canali e aree salmastre: gli amanti del birdwatching possono osservare molte specie di uccelli acquatici, tra cui il fenicottero. Comacchio è nota per i canali che l’attraversano e per il famoso Ponte Pallotta meglio noto come Trepponti, la vecchia porta della città che collegava il canale al mare Adriatico. 
  3. Ravenna, capitale del mosaico
    Con 8 monumenti Patrimonio dell’Umanità Unesco, Ravenna è la città dei mosaici, capitale del regno dei Visigoti e dell’Esarcato. Ha avuto il suo maggior sviluppo tra il V e l’VIII secolo, come testimoniano i bellissimi monumenti tra cui la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, la Basilica di Sant’Apollinare, il Mausoleo di Teodorico. Il modo migliore di raggiungerla è in treno, e poi muoversi a piedi, se vuoi saperne di più  segui il nostro itinerario di Ravenna.

Da non perdere…

  • Dal porto di Cervia, lato Milano Marittima, partono diverse escursioni in motonave per esplorare la costa romagnola verso sud, zona Rimini e Gabicce sia di giorno sia di notte. A salpare è la New Ghibli (tel. 333.3454558) che organizza anche dei fuori programma, proponendo tratte ed esperienze sempre diverse.
  • A Milano Marittima ha sede il Club Canoa Kayak di Cervia, che oltre a noleggiare i mezzi e organizzare corsi di canoa e kayak, prevede anche interessanti escursioni guidate in mare e nel canale circondariale delle saline. Molto suggestiva, ad esempio, l’escursione notturna insieme ad un astronomo che spiega le costellazioni ed un esperto forestale che permette di avvistare la fauna notturna (tel. 333.9949985).